Congelare l’olio di oliva

Congelare l’olio di oliva

Congelare l’olio di oliva

Molte persone si domandano se sia possibile congelare l’olio di oliva per prolungarne la durata mantenendo comunque anche le sue qualità. Ovviamente questa operazione è possibile, basta mettere una bottiglia d’olio nel congelatore per vedere il risultato.

Certamente l’olio di oliva rientra nei prodotti che è possibile congelare, puoi constatarlo personalmente ponendo dell’olio in congelatore e verificando ciò che accade, dopo alcune ore lo vedrai trasformato da liquido viscoso ad una sostanza solida di colore giallo.

L’olio di oliva ha tempi di conservazione già abbastanza lunghi che garantiscono il mantenimento delle proprietà e del gusto per molti mesi anche un anno e più, per cui la congelazione domestica di questo prodotto si giustifica solo se lo possiamo avere in una certa quantità ad un prezzo stracciato o se viene regalato. Nonostante questo se lo si desidera, l’olio di oliva può essere congelato e mantenuto nel freezer per molto tempo.

In realtà il metodo più corretto sarebbe quello di congelare molto rapidamente l’olio con i tipici processi di surgelazione, magari attraverso l’immersione in azoto liquido che ghiaccia praticamente all’istante ciò con cui viene a contatto ma questa operazione può avvenire ovviamente solo in sede industriale, in casa è praticamente impossibile. Ora, dopo averlo congelato lo manteniamo nel Freezer di casa e possiamo dimenticarcene per un certo tempo; quando andiamo a scongelarlo, che cosa succede?

L’olio congelato cambia le proprietà?

Nello scongelamento noteremo che si crea un deposito verso il fondo della bottiglia: questo accade perché nello scongelamento si verifica una rottura di legami tra sostanze che compongono l’olio, la massa grassa e le sostanze fenoliche che hanno la proprietà antiossidante  mentre la componente grassa contiene le sostanze benefiche per l’organismo a livello nutrizionale. Il deposito che noti sul fondo, è il risultato della caduta dei gruppi fenolici legati all’acqua contenuta nell’olio che si è dissociata nello scongelamento.

In realtà, le proprietà dell’olio in termini di gusto e di odore non cambiano affatto, quindi l’olio scongelato mantiene le sue caratteristiche ma la separazione della materia grassa dai gruppi fenolici lo rende suscettibile all’ossidazione, quindi andrà incontro all’irrancidimento molto velocemente, in pochi giorni avrà cambiato le sue caratteristiche.

Come congelare l’olio di oliva?

Puoi comunque facilmente evitare il problema del degradamento dei grassi congelando l’olio in porzioni monodose in modo da poter scongelare ciò che necessita di volta in volta senza sprecare. Il congelamento allunga i tempi di conservazione dell’olio che peraltro già sono abbastanza lunghi ma tali tempi sono soltanto prolungati, i processi di deterioramento non sono del tutto bloccate.

Il consiglio è di evitare, se non necessario, il congelamento dell’olio di oliva, preferendo, invece, l’acquisto di olio di alta qualità che mantiene a lungo le sue proprietà.

No comments.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi